Piattaforma cybersecurity in cloud: i vantaggi per il partner

Categorie: Cyber Security
15 Aprile 2021

Per un mercato abituato a soluzioni on-premise, come quello della sicurezza informatica, la scelta di una soluzione di cybersecurity in cloud può sembrare quanto meno singolare. In realtà, la tendenza del settore, specie in virtù di quel che si è visto nel corso della pandemia, è proprio di puntare su una piattaforma di cyber security in cloud.  

Per il partner, questa scelta si traduce in un’opportunità unica e con grande capacità di penetrazione nel mercato. Prima di vederne le ragioni, tuttavia, occorre analizzare di cosa si tratta.   

Strumenti pronti all’uso, nel cloud 

Innanzitutto, cosa si intende per piattaforma di cybersecurity cloud? Si tratta di una soluzione che comprende tutti gli strumenti necessari per prendersi cura della sicurezza digitale dell’azienda.  

Il riferimento in particolare è verso tutti i tool di analisi, tramite i quali è possibile individuare i punti deboli dell’infrastruttura in modo da proporre, a seguire, le migliori soluzioni per eliminarli o mitigarli. 

La differenza, rispetto alle soluzioni più tradizionali, è che questi strumenti sono disponibili su una piattaforma in cloud, avendo un prodotto completo e pronto all’uso. 

Disponibile ovunque, in ogni momento 

Sulla base di queste considerazioni possiamo ora parlare dei vantaggi di una soluzione del genere. I più evidenti derivano proprio dalla sua natura cloud. Una piattaforma cybersecurity in cloud è disponibile 24 ore al giorno, 365 giorni l’anno e da qualsiasi locazione.  

Basta infatti un accesso alla rete per utilizzarla e avviare gli strumenti desiderati. E non serve nemmeno una particolare connessione: va ricordato, infatti, che è sufficiente una connessione che consenta di operare sull’interfaccia della piattaforma.  

Una volta impostato il piano di lavoro infatti è il cloud a gestire il tutto in automatico e la connessione dipende proprio dall’infrastruttura cloud, di solito di altissimo livello. 

Lavora in perfetta autonomia 

A questo vantaggio, si unisce la programmabilità. Basta accedere alla piattaforma di cyber security in cloud, impostare i parametri di analisi e, quindi, programmare date e orari in cui effettuarle. Possono essere eseguite subito, ma è chiaro che pianificarle, sulla base delle esigenze di clienti e aziende (se la scansione è intensiva è bene farla al di fuori degli orari di ufficio per non inficiare le prestazioni della rete), offre significativi vantaggi logistici.  

E una volta impostato il piano d’azione, ci si può scollegare e lasciare che la piattaforma gestisca, in perfetta autonomia, analisi e report. Il partner vi potrà accedere, ad analisi in corso o a test terminati, quando lo desidera.  

Strumenti semplici e potenti 

L’altro vantaggio di essere partner in una piattaforma di cyber security in cloud è che gli strumenti sono pronti all’uso. Non c’è bisogno di complesse installazioni e configurazioni. Normalmente basta sapere l’indirizzo del target, che si tratti di rete o servizio web, i principali parametri infrastrutturali, e quindi si possono avviare analisi e test, senza doversi preoccupare delle prestazioni, che sono tutte a carico del cloud. 

Inoltre, una piattaforma di questo tipo è “viva”. Non c’è bisogno di aggiornare alcun strumento o software, perché la gestione tecnologica è a carico di chi la propone. Al partner è lasciato il solo compito di utilizzarla o venderne i servizi. 

Questo comporta enormi vantaggi anche sotto il profilo economico. Una piattaforma di cyber security in cloud ha costi molto competitivi, in senso assoluto, perché è una soluzione SaaS, per cui si utilizza direttamente, in tutte le sue funzioni, pagando una quota fissa. A tutto il resto, pensa il cloud.