Rischi Informatici nel 2021: In Italia è il rischio maggiormente percepito dalle Aziende

Categorie: Cyber Security
22 Gennaio 2021

In Italia il rischio informatico è al primo posto nella classifica dei rischi percepiti dalle aziende per il 2021

Secondo l’indagine annuale sui rischi aziendali globali condotta da Allianz Global Corporate & Specialty – Allianz Risk Barometer 2021, i primi 3 rischi percepiti dalle aziende a livello globale sono:

  1. L’interruzione di attività (41% delle risposte)
  2. Scoppio della pandemia (40%)
  3. Rischi informatici (40%)

La decima indagine di AGCS – Allianz Risk Barometer 2021. si è svolta su un campione di 2.769 Ceo, risk manager, broker ed esperti assicurativi di oltre 92 Paesi.

Nello scenario Italiano invece, per la prima volta in assoluto gli incidenti informatici si classificano come il rischio più importante per le aziende. L’interruzione di attività è al secondo posto e rimane una sfida fondamentale, mentre la pandemia entra quest’anno direttamente al 3° posto.

Scorrendo la top 10, al quarto posto troviamo le catastrofi naturali, quindi i cambiamenti nei mercati tra aumento della competizione e arrivo di nuovi operatori.

Le aziende temono anche modifiche in ambito legislativo e regolamentare, soprattutto Brexit e disgregazione dell’Eurozona; il cambiamento climatico; il danno d’immagine e di reputazioneincendi o esplosioni e infine i blackout energetici, per la prima volta in top 10.

A livello globale, i primi tre rischi (interruzione d’attività, scoppio della pandemia e rischi informatici) sono tutti interconnessi, dimostrando le crescenti vulnerabilità ed incertezze del nostro mondo altamente globalizzato e connesso, in cui le azioni in un unico luogo possono diffondersi rapidamente per avere effetti globali.

Guardando al futuro, la pandemia mostra che le aziende devono prepararsi per una gamma più ampia di fattori scatenanti, quali interruzione di attività ed eventi estremi rispetto al passato.

La pandemia di coronavirus mostra che non tutto è assicurabile, perciò la gestione del rischio deve evolvere. Tra i trend security del 2021, c’è sicuramente costruire una maggiore resilienza nelle catene di approvvigionamento e nei modelli di business sarà fondamentale per la gestione delle esposizioni future.