Data breach software: come scegliere quello giusto

31 Marzo 2022

Il Data breach, in italiano violazione dei dati personali, è una violazione di sicurezza che comporta accidentalmente o in modo illecito la distruzione, la perdita, la modifica, la divulgazione non autorizzata o l’accesso ai dati personali trasmessi, conservati o comunque trattati da un’organizzazione.

Secondo il GDPR, la notifica di eventuali violazioni di dati dovrà avvenire possibilmente senza ingiustificato ritardo e, ove possibile, entro 72 ore dal momento in cui si è a conoscenza della violazione. L’eventuale ritardo dovrà essere motivato.

Nell’articolo 32, comma D1, il GDPR stabilisce anche che le aziende si debbano dotare di un sistema, come un data breach software, che permetta di verificare che i loro sistemi di sicurezza dei dati personali stiano funzionando correttamente.

Ecco perché è importante conoscere i software disponibili per affrontare un data breach. Proteggersi dalla violazione e divulgazione intenzionale o involontaria di informazioni protette o private, in un ambiente non affidabile, è lo scopo di un data breach software.

Gli obblighi in caso di data breach

Il titolare del trattamento dei dati sensibili è colui che decide il motivo e la modalità del trattamento. E’ infatti responsabile giuridicamente dell’ottemperanza degli obblighi previsti dalla normativa.

Gli obblighi previsti in caso di data breach sono:

  • Notifica al Garante nei casi dove previsto;
  • Adozione di misure tecniche/organizzative adeguate e necessarie per garantire sin dalla fase della progettazione, la tutela dei diritti dell’interessato (privacy by design) e che i dati non siano trattati in modalità illecita;
  • Il rispetto del vincolo di riservatezza dei dati, inteso come non usare, comunicare o diffondere i dati al di fuori del trattamento dichiarato;
  • La designazione del responsabile del trattamento a cui affidare e demandare mansioni importanti;
  • Redazione, compilazione ed aggiornamento del registro di trattamenti;
  • Formazione costante e continua del personale;
  • Elaborazione della documentazione delle violazioni dei dati personali, includendo le circostanze, le eventuali conseguenze ed i provvedimenti adottati per porre idoneo rimedio.

Successivamente, bisogna valutare periodicamente le vulnerabilità tramite l’aiuto di consulenti esterni o autonomamente. Questo perché per evitare si verifichino violazioni dei dati è fondamentale effettuare un monitoraggio costante dei punti deboli di tutta l’infrastruttura IT.

Data breach software come scegliere

La prevenzione è una richiesta specifica al titolare ed al responsabile del trattamento dal GDPR.

Un’ottima soluzione per prevenire un Data Breach è sfruttare strumenti specifici, pensati per soddisfare le esigenze in materia di tutela dei dati e rispetto delle norme sulla privacy. Ma non solo i software per data breach agiscono in modo proattivo e preventivo.

Nella scelta di un data breach software è importante tenere conto del grado di competitività ed aggiornamento verso i continui cambiamenti dei cyber attacchi.

Un software obsoleto può creare una vulnerabilità che consente all’aggressore di accedere sia ai sistemi collegati alla rete Internet che a quelli attestati sulla Intranet dell’organizzazione vittima. In tal modo sarebbe in grado di introdurre malware sulla rete aziendale interna per sottrarre dati sensibili.

Una valutazione sul grado di affidabilità e competitività del software può essere fatto anche sull’esperienza specifica nel settore dell’azienda produttrice.

Un altro elemento fondamentale, nell’attuale contesto geopolitico, è la nazionalità dell’azienda, affidarsi ad un azienda ed un software europeo è importante, se italiano anche meglio.

Altro elemento di valutazione nella scelta è la possibilità di fare un webinar o una demo, per poter verificare le funzionalità e le potenzialità, e soprattutto la validità del tool in questione.

Valutare sempre il servizio assistenza, godere di un’ assistenza ed una formazione continua, non solo in caso di necessità, fa la differenza.

In ultima analisi, ma non meno importante è la valutazione del prezzo. L’acquisto di un software troppo costoso potrebbe risultare sovradimensionata, per cui è opportuno optare per una soluzione valida e proporzionata alle effettive necessità. Un ottimo servizio potrebbe essere la soluzione in cloud.

I Software as a service permettono all’azienda di non dover effettuare alcun investimento in infrastrutture hardware o software. Consentono un monitoraggio delle informazioni vitali in background senza dover installare o configurare niente.


CTA - Cyber security as a service