Analisi rischio informatico: perché è l’ora delle piattaforme security

Categorie: Rischi Informatici
1 Luglio 2021

Prima di sviluppare un piano di sicurezza in un’azienda, piccola o grande che sia, è necessario stabilire in modo preciso l’area in cui muoversi. Da una parte, quindi, vi è la necessità di definire gli asset aziendali, cioè l’insieme di beni posseduti e prodotti che danno il valore dell’impresa, dall’altra, invece, occorre procedere con l’analisi del rischio informatico. Si tratta di un’attività di grande complessità e fondamentale per stabilire cosa e quanto vada protetto nell’infrastruttura aziendale. È necessario capire, infatti, che non esiste una soluzione chiavi in mano pronta a mettere totalmente in sicurezza un’azienda, in qualsiasi contesto. È opportuno, invece, definire il piano di sicurezza in base a dispositivi, finalità e obiettivi del comparto tecnologico utilizzato. Ed è proprio qui, che viene in aiuto l’analisi del rischio informatico. 

Analisi del rischio informatico a tutto tondo 

Un’analisi del rischio informatico efficace prende in esame tutti gli elementi dell’infrastruttura che rappresentano potenziali bersagli di attacchi. Si parla, quindi, per esempio, del sito web aziendale, come della rete interna, degli indirizzi di posta elettronica come della “reputation” dei collaboratori: ognuno di questi può rappresentare il punto di partenza di un attacco phishing ben strutturato.  

Un’analisi del rischio informatico ben sviluppata, che monitora tutti questi fattori, ricambia l’investimento con innumerevoli vantaggi. Il primo è di tipo economico: l’esito di un’analisi del rischio informatico, infatti, consente di non sovradimensionare le risorse necessarie alla protezione dell’infrastruttura, permettendo di realizzare ampi risparmi. Oltre a ciò, come vedremo di seguito, sono l’elevata efficienza e la capacità di individuare ogni più piccola anomalia con verifiche costanti, a rappresentare il vantaggio più significativo di queste tecnologie. 

Una necessità 365 giorni l’anno 

L’analisi del rischio informatico è un processo che dovrebbe essere il più possibile dinamico e continuativo. Deve, cioè, essere ripetuta a intervalli regolari e comunque ogni qual volta che l’infrastruttura viene cambiata in uno o più elementi. Saltare questo passaggio, di fatto, espone l’azienda alle peggiori minacce informatiche. È per questo che sono state sviluppate delle piattaforme di analisi del rischio informatico in grado di offrire controlli puntuali, veloci e con un rapporto qualità-costo che invogli le aziende a controlli più frequenti. Queste piattaforme, a seconda dell’offerta, offrono strumenti di vulnerability assessment pronti a evidenziare le principali vulnerabilità dell’infrastruttura, sulla base di test approfonditi. Le piattaforme più evolute, poi, dispongono di strumenti in grado di effettuare un’analisi del rischio informatico a tutto tondo. 

L’importanza della threat intelligence 

Queste piattaforme sono un alleato della sicurezza aziendale: sia perché offrono analisi delle vulnerabilità interne ed esterne, sia perché si occupano di rilevare cyber feed e cyber reputation, oltre a disporre di strumenti avanzati di threat intelligence con cui è possibile monitorare la presenza di informazioni sensibili dell’azienda nel web in chiaro e nel Dark Web. L’insieme di tutte le informazioni raccolte consente, a questo punto, di avere a disposizione un quadro preciso dell’analisi del rischio informatico, spesso con tanto di valutazione numerica. In quest’ottica, è importante che la piattaforma scelta disponga anche di un buon servizio di reportistica, pronto a evidenziare in modo chiaro le criticità del sistema.  

Uno strumento di vendita della sicurezza 

Una piattaforma di analisi del rischio informatico, rilevando la presenza di qualche problematica dà la possibilità di avviare le necessarie valutazioni in particolare sull’impatto che può avere sulla sicurezza complessiva dell’infrastruttura. Sarà, infatti, poi necessario intervenire per mitigare o eliminare la criticità. Anche per questo diventa importante investire su una piattaforma di security: si tratta di soluzioni sempre attive e pronte a offrire un riscontro immediato sulla mitigazione di vulnerabilità e minacce. Le moderne piattaforme di security, oggi, rappresentano uno strumento da proporre a qualsiasi azienda, perché tutte le imprese si interfacciano con la rete. Al tempo stesso, sono un valido aiuto per chi offre soluzioni di sicurezza attiva e vuole accertare, in modo preciso, le reali necessità del cliente.